Italia

VETTE
D'ITALIA

L’Italia è legata alle sue montagne da un rapporto indissolubile: esse infatti definiscono i confini e costituiscono la spina dorsale della nostra penisola, disegnando panorami incredibili da nord a sud. Proprio la montagna è la grande protagonista del nostro viaggio. Preparatevi, vi porteremo in alto! Raggiungeremo infatti la vetta di 3 tra i più celebri gruppi montuosi del nostro paese: il Corno Grande del Gran Sasso (2912 m), il re degli Appennini con vista sui due mari; il Piz Boè (3152 m), che svetta sul Sella, gigante di roccia e autentica icona delle Dolomiti; l’Etna (3326 m), il vulcano più attivo al mondo dai crateri neri e fumanti. Vivremo sei giorni di trekking e pura libertà ad alta quota, tra panorami incantevoli e sempre diversi, con tre notti in rifugi e bivacchi di alta montagna in armonia con la natura selvaggia

Il tocco BHS

Una conquista straordinaria, ma alla portata di tutti: i 3 percorsi scelti infatti, seppur impegnativi, non necessitano di esperienza di arrampicata! Salire su una vetta è sempre un’emozione unica per chi ama la natura, mettere insieme queste 3 icone d’Italia, da nord a sud, non può che essere un’avventura indimenticabile!

 

Highlights

 L'enrosadira sui muri di roccia delle Dolomiti

 Notte tra i giganti del Sella al rifugio Pisciadù

 La conquista del Gran Sasso, il re degli Appennini

 I deserti neri dei Crateri Sommitali dell'Etna

Dove dormiamo

Rifugi, bivacchi, bed & breakfast

Come ci spostiamo

Voli interni, auto a noleggio, a piedi

Itinerario viaggio

Day 1: Rocca Calascio e L’Aquila

Mattina: ritrovo all’aeroporto di Fiumicino entro le 10:30, ritiro auto a noleggio e partenza in direzione L’Aquila. Arrivo in città e pranzo in trattoria a base di arrosticini

Pomeriggio: check-in in b&b e visita a piedi del centro storico dell’Aquila: alcuni tesori, quali la Basilica di S. Maria di Collemaggio e la Fontana delle 99 Cannelle, sono stati ristrutturati in seguito al terremoto del 2009.  Prosecuzione in auto verso Rocca Calascio, impressionante castello medievale a 1460 metri di quota, immerso negli scenari di alta montagna del parco nazionale d’Abruzzo. Visita a piedi e spettacolare tramonto sul castello, inserito di recente tra i 15 più belli al mondo da National Geographic

Sera: cena in trattoria tipica nei pressi di Rocca Calascio, rientro e serata nei locali dell’Aquila

Day 2: Corno Grande, vetta del Gran Sasso

Mattina: partenza presto dall’Aquila a Prati di Tivo,  salita in cabinovia fino alla Madonnina (2008 m) e inizio del trekking attraverso l’anfiteatro naturale del vallone delle Cornacchie. Sosta al bellissimo rifugio Franchetti (2433 m), e, dopo un breve passaggio attrezzato con corde fisse in un canalino di roccia, arrivo al Passo del Cannone. Da qui, seguendo la via normale, ascesa sul Corno Grande (2912 m), vetta del Gran Sasso, da cui si apre una vista mozzafiato a 360° dagli Appennini centrali al mar Adriatico

Pomeriggio: pranzo con vista sul ghiacciaio del Calderone, discesa nella conca degli Invalidi fino alla sella di monte Aquila, arrivo e check-in al rifugio Duca degli Abruzzi (2338 m). Relax e possibile prosecuzione agli stupendi altipiani di Campo Imperatore, ai piedi del Duca degli Abruzzi

Sera: cena e notte in rifugio

Day 3: Pizzo Intermesoli

Mattina: sveglia presto per ammirare l’alba sul Gran Sasso, discesa dalla Portella lungo il crinale est di Pizzo Cefalone e prosecuzione in cresta fino alla sella dei Grilli (2220 m). Salita lungo un pendio ghiaioso fino alla vetta del Pizzo Intermesoli (2635 m), da cui si apre una magnifica vista sul Corno Grande  e tutto il massiccio del Gran Sasso. Rientro a sella dei Grilli e inizio della discesa attraverso i meravigliosi scenari della val Maone, incastonata tra le pareti rocciose del Corno Grande e del Pizzo Intermesoli. Pranzo al sacco

Pomeriggio: prosecuzione verso le sorgenti del Rio Arno e arrivo nel primissimo pomeriggio a Prati di Tivo. Riprese le auto, partenza per Roma. Arrivo nella capitale a metà pomeriggio, check-in in b&b e free time nel centro di Roma

Sera: carbonara in trattoria a Testaccio e serata a Roma

Day 4: Arrivo sulle Dolomiti: val di Funes

Mattina: sveglia presto, spostamento in aeroporto e volo per Verona. Arrivo, ritiro auto a noleggio e partenza verso le Dolomiti. Arrivo in tarda mattinata in val di Funes, spettacolare valle dai piedi della muraglia di roccia del gruppo delle Odle, e pranzo in malga a Santa Maddalena

Pomeriggio:  visita da fuori di San Giovanni in Ranui, iconica chiesetta in cima a un declivio erboso ai piedi delle Odle, per una foto di uno dei panorami più famosi delle Dolomiti. Spostamento a malga Zannes, e facile ma spettacolare trekking sul sentiero Adolf Munkel, che si snoda ai piedi delle impressionanti pareti delle Odle. Birra e relax nella panoramica malga Casnago, rientro alle auto a spostamento verso la val Gardena. Arrivo a Selva e check-in in b&b

Sera: cena tipica di montagna e notte a Selva

Day 5: Lago e Cima Pisciadù

Mattina: trasferimento a passo Gardena (2137 m), ai piedi dell’enorme e spettacolare massa rocciosa del gruppo del  Sella, e trekking lungo il sentiero 666 ad addentrarci nella val Setus, tra le imponenti pareti del Sella. Breve e facile tratto attrezzato per superare un canale di roccia, e arrivo al rifugio Pisciadù (2585 m), situato in posizione da sogno in riva al lago omonimo al centro di un anfiteatro naturale nel cuore del Sella. Check-in e pranzo in rifugio

Pomeriggio: relax sulle sponde del lago, con possibilità, per i più temerari, di tuffarsi nelle sue acque gelide e cristalline. Escursione facoltativa sulla vetta della Cima Pisciadù (2985 m), a cui si accede con un breve tratto attrezzato. Indimenticabile enrosadira al tramonto, quando le pareti delle Dolomiti si tingono di rosa illuminate dall’ultimo sole

Sera: cena e notte in rifugio, sotto le stelle delle Dolomiti

Day 6: Piz Boè e Sass Pordoi

Mattina: partenza del trekking attraverso i meravigliosi paesaggi lunari dell’altopiano desertico del Sella, lungo sentieri che si mantengono ad alta quota, tra i 2800 e i 2900 metri. A metà mattinata, arrivo al rifugio Boè (2837 m),  e ascesa al Piz Boè (3152 m) con alcuni tratti attrezzati da corde e gradini metallici. Dalla vetta, punto più alto del gruppo del Sella, vista meravigliosa a 360° che abbraccia tutto il meglio delle Dolomiti: Marmolada, gruppo di Fanes, Sassolungo, Odle. Discesa al rifugio Boè e pranzo

Pomeriggio: prosecuzione a piedi fino al rifugio Maria al Sass Pordoi (2950 m), la terrazza delle Dolomiti, per un altro panorama mozzafiato sulle vette circostanti. Discesa a piedi o in funivia al passo Pordoi, e partenza per Verona. Arrivo in serata, check-in in b&b e free time nel centro

Sera: cena e serata a Verona, con vista dell’Arena illuminata

Day 7: Rotolando verso Sud: Catania

Mattina: sveglia presto e spostamento in aeroporto. Rilascio dell’auto a noleggio e volo per Catania. Arrivo, ritiro auto a noleggio e spostamento in centro a Catania. Check-in in b&b e visita a piedi del centro storico di Catania, a partire dal duomo di Sant’Agata, sfarzosa chiesa barocca del ‘600, e dalla sua piazza su cui troneggia la fontana dell’Elefante, rappresentato in un’antichissima statua in pietra lavica, affettuosamente detta «u Liotru», vero e proprio simbolo della città. Pranzo in trattoria nei pressi della Piscarìa, il pittoresco e folkloristico mercato del pesce della città

Pomeriggio:  relax dopo le fatiche delle precedenti giornate di trekking, possibilità di spostarsi nel vicino borgo di Aci Trezza per un bagno tra i faraglioni di roccia lavica

Sera: arrusti e mangia, lo street food catanese: cipollate e polpette di carne di cavallo in via Plebiscito

Day 8: Versante sud-ovest dell’Etna

Mattina: spostamento in auto a Nicolosi, alle pendici dell’Etna. Incontro con la guida geologa e trasferimento in zona Piano Fiera. Inizio del trekking della zona ovest, forse la meno conosciuta ma al tempo stesso la più variegata del parco. Salendo in una foresta di antichi pini larici, arrivo ai monti De Fiore (1670 m), nati dall’eruzione del 1974, e prosecuzione fino al rifugio Galvarina. Pranzo al sacco

Pomeriggio: visita della Grotta degli Archi, spettacolare tunnel di scorrimento lavico, l’unico dell’Etna che conduce direttamente al centro eruttivo. Spostamento verso sud percorrendo la pista Altomontana Etnea fino al rifugio Santa Barbara (1735 m), pittoresco bivacco in nera roccia lavica da cui si può godere di un magnifico tramonto sull’Etna

Sera: cena self-cook e notte in bivacco

Day 9: Crateri Sommitali dell’Etna

Mattina: breve trekking fino al rifugio Sapienza, salita in funivia fino alla Montagnola (2500 m), e ascesa, a piedi o in appositi camion 4x4, verso la Torre del Filosofo (2900 m): da qui, prosecuzione in trekking attraverso i surreali paesaggi di nero deserto lavico dei crateri sommitali. La cima dell’Etna, in continua evoluzione, è oggi situata in corrispondenza del cratere Nord-est (3326 m), formatosi in seguito all’eruzione del 1911, e la salita fino ai crateri sommitali è un’esperienza unica al mondo

Pomeriggio:  rientro al Sapienza lungo il bordo della spettacolare valle del  Bove, navetta per Nicolosi e spostamento a Marzamemi, affascinante borgo marinaro nel profondo sud della Sicilia. Arrivo in serata e check-in in b&b

Sera: cena a base di pesce fresco in trattoria a Marzamemi e serata nei locali sul mare della Balata

Day 10: Tutti al mare a Marzamemi

Mattina: giornata dedicata allo splendido mare della punta sudorientale della Sicilia. Breve trasferimento a Portopalo di Capo Passero, villaggio marinaro fuori dal tempo, e, in pedalò o facendoci dare un passaggio dai pescatori locali, spostamento sull’isola di Capo Passero, a soli 300 metri dalla terra ferma. Relax e pranzo al sacco sulla spiaggia

Pomeriggio: relax nella spiaggia di capo Passero e bagno nelle acque turchesi dello Ionio, breve passeggiata alla scoperta della vecchia tonnara e del forte di Capo Passero, risalente al XVI secolo. Rientro sulla terra ferma, ritorno a Marzamemi nel tardo pomeriggio e aperitivo al tramonto nei locali della Balata, con vista sulle antiche tonnare

Sera: cena a base di pesce fresco in trattoria a Marzamemi e party finale nei locali sul mare della Balata

Day 11: Si torna a casa

Mattina e pomeriggio: giornata libera nelle spiagge di Marzamemi e della riserva di Vendicari. In relazione alle esigenze dei partecipanti, trasferimento all’aeroporto di Catania, e fine dei servizi BHS

Costi a persona

a partire da:

1200 €

IL PREZZO INCLUDE

  • spostamenti interni in auto e aereo
  • tutti i pernottamenti con prima colazione 
  • cena di benvenuto
  • coordinatore per tutta la durata del viaggio 
  • team BHS per aiuto e coordinamento spostamenti
  • assicurazione medica (fino a 100.000€)

IL PREZZO NON INCLUDE

Cassa comune, extra, spese personali e quanto non espressamente indicato

CASSA COMUNE: 350€

  • Benzina / secondo driver / full coverage
  • spese del coordinatore
  • guida vulcanologica Etna

SUPPLEMENTO DOPPIA: 200€

VISTI

Non necessario

VACCINAZIONI

Non necessarie

DOCUMENTI 

Necessaria carta di identità in corso di validità

Scegli quando partire

Blocca online con 100€

AGOSTO
13-23
Vette Italia
Explorer
Ultimi posti
1600

100,00Scegli

AGO-SET
27-06
Vette Italia
Explorer
Da confermare
1300

100,00Scegli

SETTEMBRE
10-20
Vette Italia
Explorer
Da confermare
1200

100,00Scegli

SET-OTT
24-10
Vette Italia
Explorer
Da confermare
1200

100,00Scegli

MAG-GIU
27-06
Vette Italia
Explorer
Da confermare
1200

100,00Scegli

LUGLIO
01-11
Vette Italia
Explorer
Da confermare
1300

100,00Scegli

Questo sito è proprietà di BHS Traveladvisor S.r.l. - via portaria campagna 71 - 05021 Acquasparta (TR) | Cod. fiscale e P.IVA 02259740567 | Capitale sociale Euro 10.000,00 €