Explorer

ANDE RING

Ande on the road a quote vertiginose, magnifica avventura ad anello tra i più bei paesaggi andini di Argentina, Cile, Bolivia: partendo dalla mitica Ruta 40 argentina e dal caleidoscopio di colori di Purmamarca, sconfineremo in Cile, tra gli incredibili scenari lunari e i geyser del deserto di Atacama, e muoveremo poi verso nord, attraverso gli indomiti vulcani e le lagune colorate del sud-ovest boliviano, sino all’abbagliante meraviglia bianca del Salar de Uyuni! Di nuovo in Argentina, chiuderemo l’anello percorrendo i selvaggi canyon della Quebrada de Humahuaca, e perdendoci infine nel pueblo incantato di Iruya

Il tocco BHS

Nel remoto nord-ovest dell’Argentina, tra le province di Salta, Tucumán e Jujuy, intraprenderemo uno tra gli on the road più affascinanti del nostro pianeta! Guideremo lungo la mitica Ruta 40, vera e propria spina dorsale dell’Argentina, per centinaia di km di sterrato tra splendide quebradas e gli alti passi delle Ande. Tra i villaggi di Cachi e San Antonio de los Cobres, sconfineremo i 4972 m del leggendario passo Abra del Acay, percorrendo stretti tornanti tra nevai e penitentes di ghiaccio battuti dai venti andini

Highlights

 Il mito della Ruta 40 e Quebrada de Humahuaca on the road

I geyser e i cieli stellati del deserto di Atacama

 L’abbagliante vastità del Salar de Uyuni

I laghi variopinti e gli alti vulcani del sud-ovest boliviano

Dove dormiamo

Guesthouse, rifugi, hotel 3*

Come ci spostiamo

Auto a noleggio in Argentina, 4×4 con driver da Atacama a Uyuni, bus

Rating

Viaggio on the road molto intenso con lunghe giornate di guida su percorsi sterrati, transfer in bus pubblici e privati e giornate molto stancanti a alta quota. Sono previste camminate di moderata difficoltà, che possono essere rese faticose dall’alta quota. Sono previste 2 notti in rifugi ad alta quota con bagni in comune e senza acqua calda in Bolivia

Per altre informazioni sui nostri viaggi, consulta la sezione FAQ.

Itinerario viaggio

Day 1-2: Arrivo a San Miguel de Tucumán

DAY 1: partenza dalle principali città italiane, scalo all’aeroporto di Buenos Aires

DAY 2: volo interno per San Miguel de Tucumán, capitale della provincia di Tucumán nel nord ovest dell’Argentina. Arrivo, ritiro dell’auto a noleggio e trasferimento verso il centro città. Check-in in hotel e, compatibilmente con l’orario di arrivo, breve tour a piedi della città con visita da fuori (visita interna opzionale) della Casa Histórica de Independencia, dove il 9 luglio del 1816 venne dichiarata l’indipendenza dell’Argentina. Cena e serata a San Miguel de Tucumán

Day 3: Cafayate e Quebrada de las Conchas

Mattina: sveglia presto e partenza per l’on the road andino verso le valli dell’ovest Tucumán, seguendo la Ruta 307 in direzione Tafí del Valle. Possibile deviazione su sterrato nella Ruta 325 per ammirare i verdissimi paesaggi della Quebrada del Portugués, il Mirador de Cóndor e le cascate

Pomeriggio: pranzo lungo il percorso, tra scenari di montagna multicolore, e arrivo a Cafayate. La cittadina, immersa nei canyon rosso fuoco delle valli Calchaquíes, è nota in particolare per i suoi vigneti, tra i più alti al mondo a oltre 1700 m, con possibilità di visitare una cantina e partecipare a una degustazione dei migliori vini argentini d’altura. Prima del tramonto, visita della Quebrada de las Conchas, con brevi trek spettacolari tra impressionanti pareti e formazioni rocciose dalle forme più bizzarre, tra cui l’Anfiteatro, il Sapo (rospo) e il Fraile (frate), che si accendono di rosso alla luce del tramonto

Sera: cena e serata a Cafayate

Day 4: Ruta 40: Quebrada de las Flechas

Mattina: prosecuzione verso nord lungo uno dei tratti più spettacolari della Ruta 40, leggendaria strada che collega tutta l’Argentina dalla Patagonia a La Quiaca, al confine con la Bolivia, correndo per più di 5000 km parallela alla cordigliere delle Ande: attraversamento della Quebrada de las Flechas, dove la Ruta, sterrata, attraversa un canyon circondato da alti pinnacoli di roccia simili a frecce

Pomeriggio: pranzo lungo il percorso e deviazione dalla Ruta 40 per percorrere la strada che attraversa il Parque Nacional de los Cardones, rientrando verso Cachi e la Ruta 40 attraverso un tratto di Ruta 33 noto come Recta del Tin Tin, un lungo rettilineo che attraversa campi di altissimi cactus, che possono raggiungere fino a 10 metri di altezza. Arrivo a Cachi nel pomeriggio, visita libera del pueblo, tra i più affascinanti e autentici del nord-ovest dell’Argentina, incastonato tra le montagne a 2280 m

Sera: cena e serata a Cachi

Day 5: Da Cachi a S. Antonio de los Cobres

Mattina e pomeriggio: si continua a salire, in altitudine e latitudine: da Cachi a San Antonio de Los Cobres, la Ruta 40 affronta il suo passo più alto, l’Abra del Acay. Arrivati al villaggio di La Poma, a 3000 m di altitudine, la strada inizia a salire con una serie di ripidi tornanti sterrati, che attraversano guadi (impassabili nella stagione estiva delle piogge) e alti nevai che toccano i 6000 m. Tra indomiti scenari spazzati dai venti gelidi, «penitentes» di neve scolpiti dal vento e dirupi da brivido, arrivo al passo Abra del Acay: un vecchio cartello indica 4895 m, ma stime più recenti indicano che il passo si trova a ben 4972 m di altitudine. Discesa sul versante nord del passo e arrivo a S. Antonio de los Cobres, tipico villaggio di minatori andino, nonché il pueblo più elevato di tutta l’Argentina a 3775 m

Sera: cena e serata a San Antonio de los Cobres

  1. In caso di impraticabilità dell’Abra del Acay, la rotta per S. Antonio passerà da Cuesta del Obispo e Salta
Day 6: Salinas Grandes e Purmamarca

Mattina: partenza presto lungo la Ruta 40 per una foto al viadotto la Polvorilla, dove transita il «Tren a las Nubes», treno turistico che parte da S. Antonio. Spostamento verso la regione delle Salinas Grandes, con due possibili tragitti alternativi: la Ruta 40, proseguendo fino a Susques, che merita una breve sosta per la sua sorprendente Iglesia Nuestra Señora de Belén, gioiello coloniale del 1598, oppure la più breve Ruta provincial 79

Pomeriggio: attraversamento delle Salinas Grandes, un antipasto di quello che vivremo nel Salar de Uyuni, arrivo a Purmamarca. «Destino absurdo» per il grande scrittore argentino Julio Cortázar, Purmamarca è uno dei luoghi più affascinanti del nord-ovest dell’Argentina: a due passi dal pueblo, breve passeggiata al Cerro de los Siete Colores, splendida collina dai sette colori formata da diversi strati di roccia, che incornicia il villaggio di Purmamarca

Sera: cena e serata a Purmamarca

Day 7: Arrivo a San Pedro de Atacama

Mattina: partenza in bus al mattino presto per San Pedro, nel cuore del deserto di Atacama, uno dei luoghi più aridi della Terra. Il tragitto in bus attraversa i panoramici paesaggi della Cuesta de Lipán, per poi attraversare le Salinas Grandes e l’altopiano andino tra Argentina e Cile fino alla frontiera, al paso de Jama, situata a  4200 m. Dogana e ingresso in Cile

Pomeriggio: arrivo a San Pedro de Atacama, check-in in hotel e free time. In caso di assenza di luna, possibilità di visitare gli osservatori astronomici per ammirare la volta celeste dell’emisfero australe: grazie all’altitudine e al suo clima secco, San Pedro è infatti conosciuta per essere il miglior posto al mondo per lo stargazing!

Sera: cena e serata a San Pedro

Day 8: Geyser del Tatio e Valle de la Luna

Mattina: sveglia molto presto e partenza prima dell’alba per il tour ai Geyser del Tatio, il più vasto campo di geyser dell’America latina, situato a 4200 m, da cui nelle prime ore del mattino fuoriescono altissime e spettacolari colonne di vapore. Sulla via del ritorno, sosta al pueblo di Machuca, visita alla pittoresca chiesa costruita nel 1933

Pomeriggio: rientro a San Pedro, pranzo veloce e partenza per il tour della Valle de la Luna al tramonto. Visita della valle, ricca di pinnacoli rocciosi, rosse dune e strette gole, e rientro in serata a San Pedro de Atacama

Sera: cena e serata a San Pedro

Day 9-10: Riserva Avaroa e lagune colorate

DAY 9 e DAY 10: giornate dedicate alla scoperta dei magnifici paesaggi del sud ovest della Bolivia. Partendo da San Pedro in 4×4 con esperte guide locali, attraversamento del confine tra Cile e Bolivia, con viste panoramiche sui vulcani Licancabur e Ollague. Visita della Laguna Colorada e Laguna Verde, con l’incredibile background del vulcano Licancabur, e notte a 4200 m in un semplice rifugio nei pressi della Laguna Colorada, per la notte stellata più magica delle nostre vite. Prosecuzione del viaggio, soste nel deserto di Siloli e Dalì. Prosecuzione per la laguna Hedionda, famosa per i suoi fenicotteri, Salar de Chiguana e notte in hotel di sale ai margini del Salar de Uyuni

Day 11: Salar de Uyuni

Mattina: sveglia presto e breve trasferimento per ammirare lo spettacolo dell’alba sull’immensa distesa di sale del Salar de Uyuni. Incursione all’interno del Salar e breve trekking sull’isola Incahuasi, ricoperta da altissimi cactus, da cui si aprono viste a 360° su tutto il deserto di sale

Pomeriggio: rientro a Uyuni, visita al cimitero dei treni e trasferimento a Tupiza, bella cittadina del sud-ovest della Bolivia, luogo in cui vennero uccisi nel 1908 i famigerati banditi americani Butch Cassidy e Sundance Kid. Arrivo a Tupiza e check-in in hotel

Sera: cena e serata a Tupiza

Day 12: Avventura a Tupiza

Mattina e pomeriggio: partenza per una giornata ricca di avventure nei meravigliosi scenari da cartolina Western nei dintorni di Tupiza. In un’unica giornata, 3 ore di off-road in 4×4, 3 ore a cavallo e un’ora in bici tra formazioni rocciose multicolori, fiumi, canyon e sinuose valli. Inizio con off-road in 4×4 attraverso la Quebrada de Palala, tra salici e verdi arbusti, fino al pinnacolo di forma fallica «La Poronga». Poi in mountain bike fino al passo di montagna el Angosto, scavato dal fiume Tupiza, e da li al pinnacolo La Torre. Infine a cavallo, tra le aride, rosse scarpate della Quebrada de Palmira, passando dalla maestosa Puerta del Diablo, ripercorrendo le orme di Butch Cassidy. Rientro a Tupiza e bus per Villazón, al confine Bolivia – Argentina

Sera: ingresso in Argentina e bus per Humahuaca. Arrivo in tarda serata e check – in in hotel

Day 13: Iruya

Mattina: riprese le auto a noleggio, partenza lungo la RP 13 verso Iruya. Scenic drive tra ripidi tornanti sterrati e alte vette oltre i 5000 metri, passando dal passo Abra del Cóndor, posto a 4000 m al confine tra le province di Salta e Jujuy. Arrivo a Iruya, perla delle Ande, antico pueblo nativo a 2800 m rimasto isolato tra le montagne del nord dell’Argentina. Check-in in hotel e pranzo

Pomeriggio: visita del pueblo di Iruya, perdendoci tra le sue viuzze di ciottoli in salita, e trekking panoramico fino al mirador del Cóndor. Un’escursione più lunga porta al piccolo villaggio di San Isidro, raggiungibile a piedi o a dorso di mulo, in posizione ancor più isolata di Iruya al termine di una arida scarpata ai piedi delle vette andine

Sera: cena e serata a Iruya, quando il pueblo, scomparsi i pochi turisti giornalieri, si racchiude in un silenzio quasi mistico sotto al cielo stellato

Day 14: Quebrada de Humahuaca

Mattina: rientro a Humahuaca seguendo la strada del giorno precedente, visita della Quebrada de Huamahuaca e del Cerro de los 14 Colores, catena montuosa dalle forme e colori irreali, con pinnacoli di roccia dal rosso all’ocra, con incredibili sfumature dal viola al verde

Pomeriggio: lungo l’on the road verso sud che taglia la Quebrada, visita di Tilcara e del suo Pukará, antico forte di guardia sulla valle della Quebrada, straordinario esempio di architettura pre-incaica, utilizzato poi come torre di guardia anche dagli Inca, che conquistarono le remote regioni del nord dell’Argentina nel XV secolo, poco prima del contatto con i conquistadores europei. Prosecuzione dell’itinerario verso sud, e arrivo a San Salvador de Jujuy nel pomeriggio, check-in in hotel

Sera: cena e serata nei locali di S. Salvador de Jujuy

Day 15-16: Rientro in Italia

Mattina: trasferimento verso l’aeroporto e partenza con voli per l’Italia. Arrivo il Day 16… E alla prossima avventura!

Scegli quando partire

Blocca online con 100€

AGOSTO
05-20
Ande Ring
Explorer
Confermato
4400

4.400,004.920,00Scegli

AGOSTO
12-27
Ande Ring
Explorer
2 posti liberi
4400

4.400,004.920,00Scegli

IL PREZZO INCLUDE

  • voli internazionali e voli interni
  • Spostamenti in bus internazionali Argentina – Cile; Bolivia – Argentina
  • Noleggio auto in Argentina
  • tutti i pernottamenti con prima colazione
  • coordinatore italiano per tutta la durata del viaggio
  • assicurazione medica (fino a 100.000€)

IL PREZZO NON INCLUDE

Bagaglio da stiva, cassa comune, extra, spese personali e quanto non espressamente indicato

CASSA COMUNE: 600€

  • ingressi ai parchi in Cile e Bolivia
  • escursione Geyser del Tatio e Valle de la Luna
  • tour 3 giorni in jeep 4×4 Salar de Uyuni
  • tour full day Tupiza
  • Benzina, second driver e full coverage auto
  • One Way fee noleggio auto
  • spese del coordinatore

SUPPLEMENTO DOPPIA: 200€

Garantisce la sistemazione in camera doppia con il partner scelto. Per i partecipanti che non acquistano il supplemento BHS gestirà le sistemazioni in camere doppie, triple o quadruple con persone dello stesso sesso, in base alle esigenze del booking

VISTI

Non necessario

DOCUMENTI

Necessario passaporto con validità 6 mesi dalla data di rientro

Bel viaggio! Voglio saperne di più

    Iscriviti alla nostra Newsletter

    Tienimi informato su questo viaggio

    Questo sito è proprietà di BHS Traveladvisor S.r.l. - via portaria campagna 71 - 05021 Acquasparta (TR) | Cod. fiscale e P.IVA 02259740567 | Capitale sociale Euro 10.000,00 €